• News
  • Posted

SOLIDARIETA’ E TRADIZIONE ALL’HASSLER ROMA PER CABSS Onlus

“Enjoy OUR Christmas, Insieme per CABSS” è la serata dedicata al Centro Assistenza per Bambini Sordi e Sordociechi

Mercoledì 15 dicembre 2021

 

Roma, dicembre 2021. Una serata all’insegna della solidarietà, una cena legata alla tradizione in occasione del Natale: l’Hassler Roma apre i suoi saloni mercoledì 15 dicembre per un appuntamento dedicato al Centro Assistenza per Bambini Sordi e Sordociechi, la Onlus creata nel 2004 dallo stesso Roberto Wirth, Presidente Esecutivo dell’Hassler e Presidente di CABSS.

Circa 150 gli ospiti riuniti per l’occasione nell’hotel che domina la scalinata di Piazza di Spagna, dove avranno modo di gustare un menu della tradizione, firmato dallo chef Marcello Romano dell’Hassler Bistrot, accompagnati dalla musica dal vivo di Ladies & Gentleman.

Nel corso della serata un’asta benefica di oggetti donati per l’occasione, tra i quali spicca il pendente Iconica di Pomellato: un gioiello in oro rosa tempestato di pietre preziose (zaffiri orange, blu e rosa, tsavoriti, spinelli rossi, tanzaniti) in un gioco di forme e colori che richiamano l'arcobaleno e sono simbolo di speranza. Oltre alla creazione Pomellato, verranno battuti all’asta anche: un elegante oggetto di design, uno dei più classici giochi da tavolo, il Tris di design di Ludovica Mascheroni, azienda specializzata in arredo e abbigliamento di lusso, in sofisticata essenza di noce canaletto con pedine logate e dettagli in pelle, realizzato a mano dalle sapienti mani degli artigiani del brand con linee pulite ed eleganti, che rimanda a una dimensione ludica dal sapore un po’ retrò;  un’opera d’arte della Galleria della Tartaruga, il dipinto “Scorcio di Roma” di Alessandro Madonna;  un soggiorno all’Hotel Vannucci di Città della Pieve e vini pregiati.

Insieme a queste aziende, la serata è realizzata grazie anche a: Barocci Private Banker, Bonino Pelletteria Artigianale, Crédit Suisse, La Castagna Leopoldina Azienda Agricola Italiana, Lexacta Global Legal Advice, Studio Legale Consolo, Tipografia Chiricozzi.

Da anni impegnato attivamente proprio per migliorare le condizioni di vita di chi, come lui, è sordo profondo dalla nascita, Roberto Wirth afferma “Sono felice di poter accogliere quanti hanno voluto aderire alla nostra serata: il contributo di ognuno è fondamentale per aiutare i bimbi sordi e sordociechi ad intraprendere il loro cammino nella vita”.

E il suo percorso di vita Roberto Wirth lo ha voluto raccontare nel libro “Il silenzio è stato il mio primo compagno di giochi”, insieme all’impegno attivo nella promozione dei diritti dei bambini sordi da 0 a 6 anni, per il quale ha ricevuto, tra gli altri, un premio speciale dall’Ambasciatore degli USA in Italia Lewis M. Eisenberg nel 2018.

“Ogni bambino è diverso dall’altro, ogni bambino sordo e sordocieco presenta caratteristiche peculiari. Consapevole di questo, Cabss elabora programmi di intervento precoce individualizzati, per accompagnare i piccolii in tutte le fasi della crescita, nel rispetto delle loro potenzialità e personalità” – spiega Stefania Fadda, Direttrice CABSS, psicoterapeuta e psicologa specializzata in sordità e sordocecità infantili. “Penso ad Alessandro, ad esempio, un bambino sordocieco di 3 anni: quando è arrivato nel laboratorio multisensoriale CABSS aveva appena un anno e le mani chiuse in pugni stretti. Non era aperto al mondo esterno, era diffidente e piangeva disperato, calmandosi solo con i genitori. Ora, quando Alessandro arriva da noi tocca l’indicatore tattile del Centro, un pezzo di stoffa morbida attaccato alla porta e sorride; ama giocare ed esplorare l’ambiente, grazie alle sue manine capisce dove si trova, impara nuove cose e comunica”.

I programmi di intervento precoce CABSS, unici in Italia, accolgono i bambini sordi e sordociechi da 0 a 6 anni incoraggiandone lo sviluppo globale e il benessere psicofisico, basandosi su un metodo innovativo che include i principi della terapia multisensoriale e punta sul coinvolgimento dei genitori, soddisfacendo le specifiche esigenze dei piccoli durante tutte le fasi della loro crescita.

Inoltre, il metodo CABSS sfrutta la comunicazione totale che include diverse modalità comunicative e linguistiche, nonché attività diverse all’interno di un ambiente multisensoriale, per accompagnare i piccoli nel loro percorso di crescita.

Esposti ad una molteplicità di stimoli, i piccoli hanno l’opportunità di esprimere al meglio tutte le loro potenzialità, rafforzando e sfruttando al massimo tutti i sensi, in particolare il tatto e i sensi residui vista e udito (quando presenti), sviluppando una maggiore curiosità verso l’ambiente che li circonda, comprendendo le informazioni provenienti dal mondo esterno: sviluppano così abilità cognitive, acquisiscono modalità comunicative attraverso le quali manifestare i propri bisogni, imparano a compiere scelte autonome e diventano in grado di esprimere la propria personalità.

Attualmente CABSS supporta circa 20 bambini sordi e sordociechi, con i programmi di intervento precoce, e raggiunge centinaia di bambini sordi, sordociechi e udenti, su tutto il territorio nazionale, attraverso le consulenze a distanza, i suoi progetti psico – educativi e le storybook app interattive in Lingua dei Segni Italiana e Italiano scritto.

 

I numeri di CABSS negli anni: 17 anni di attività, dal momento della costituzione dell’associazione da parte del Presidente Roberto Wirth; 17 anni di collaborazioni con l’ISSR (Istituto Statale per i Sordi) e altre realtà presenti in Via Nomentana 56, incluse le scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo grado dell’Istituto; 11 anni di programmi di intervento precoce rivolti ai bambini sordi e sordociechi da 0 a 6 anni e alle loro famiglie; 11 anni di consulenze rivolte ai professionisti che lavorano con bambini sordi e sordociechi in diversi contesti (scuola, casa, centri di riabilitazione, ecc.); 40 e più progetti psico - educativi rivolti ai bambini sordi e sordociechi, ma accessibili a tutti i bambini, realizzati anche nelle scuole; 20 e più stagisti provenienti dalle più prestigiose Università italiane e straniere che si sono formati presso CABSS nelle seguenti aree: intervento precoce rivolto ai bambini sordi e sordociechi, educazione bilingue, ma anche comunicazione per il sociale e fundraising; 20 e più convegni, seminari e workshop sui temi della sordità e sordocecità infantili, oltre alla partecipazione, come relatori, a numerosi convegni internazionali e nazionali; 15 riconoscimenti per l’impegno dedicato ai bambini sordi e sordociechi assegnati al Presidente Roberto Wirth, alla Direttrice Stefania Fadda e allo staff CABSS Onlus (tra cui una medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il premio “Vivisalute Award” dell’Ass. Vivisalute e Bocconi Alumni); centinaia di bambini sordi e sordociechi, ma anche udenti e vedenti, genitori e professionisti che negli anni hanno beneficiato dei progetti e dei servizi CABSS.

Per informazioni: CABSS Onlus, tel. 06.89561038 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa: IMAGINE Communication, www.imaginecommunication.eu

Lucilla De Luca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 335.5839843

Giorgia Assensi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 347.8951181