• News
  • Posted

PAPPI CORSICATO A CASTELLO DI POSTIGNANO. In Umbria è di scena il regista con “Pompei: eros e mito”, sabato 15 ottobre h 17.30

Roma, ottobre 2022. Un viaggio cinematografico tra arte e mistero, diretto da poliedrico Pappi Corsicato, con la partecipazione straordinaria di Isabella Rossellini e la colonna sonora originale di Remo Anzovino: sabato 15 ottobre alle ore 17.30 la Chiesa SS. Annunziata di Castello di Postignano (PG) ospita la proiezione speciale del documentario “Pompei: eros e mito”.

Il viaggio riporta lo spettatore indietro nel tempo di duemila anni, mettendo a nudo i miti e i personaggi che hanno contribuito a rendere immortale questo sito archeologico unico al mondo, analizzando anche i lati meno noti e più segreti della città.

Un appuntamento aperto al pubblico, che chiude la X edizione della rassegna culturale “Un Castello all’Orizzonte”, che ogni anno si svolge tra aprile ed ottobre proprio all’interno di Castello di Postignano, l’antico borgo medievale nel cuore dell’Umbria, in Valnerina, tornato alla vita grazie a un accurato e sapiente restauro, definito Esemplare da Italia Nostra, premiato dai Club Unesco Europa, nonché definito dall’architetto americano Norman F. Carver Jr. “l’archetipo dei borghi collinari italiani”.

Ogni evento della rassegna di musica, arte, letteratura e cinema, è aperto al pubblico a titolo gratuito ed è realizzato con il Patrocinio di Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comune di Sellano.

 

 

NOTE BIOGRAFICHE

Durante gli anni ottanta, Corsicato segue corsi di danza e coreografia a New York presso la Alvin Alley Dance School, quindi si forma in recitazione all'Accademia di Arte Drammatica. Nel 1990 lavora come assistente di Pedro Almodóvar durante le riprese del film Légami!; nel 1991 realizza il cortometraggio Libera con Iaia Forte, che diventerà un episodio del lungometraggio omonimo presentato al Festival di Berlino nel 1993. Il film vince il Nastro d'Argento come migliore opera prima, la Grolla d'Oro, il Globo d'oro della Stampa Estera e il Ciak d'Oro. Nel 1995 dirige I buchi neri, con Iaia Forte, Vincenzo Peluso e Manuela Arcuri, che partecipa al Festival di Venezia nella sezione Notti Veneziane. Nello stesso anno è anche regista del videoclip di Nun te scurdà, fortunato brano degli Almamegretta. Nel 1997 gira l'episodio La stirpe di Iana del film collettivo I vesuviani, con Iaia Forte e AnnaBonaiuto. Nel 2000 mette in scena al Teatro San Carlo di Napoli l'opera lirica Carmen. Nel 2001 dirige Chimera. Dopo sette anni torna alla regia con il film Il seme della discordia, con Caterina Murino e Alessandro Gassmann. Nel 2009 gira un documentario sul pubblicitario Armando Testa, Armando Testa - Povero ma moderno, invitato come evento speciale al Festival di Venezia nella sezione Orizzonti, dove vince il premio Pasinetti del sindacato giornalisti cinematografici. Dal 1994 ad oggi ha realizzato più di 30 documentari sull'arte contemporanea. I suoi lavori sono stati invitati al Modern Tate Museum di Londra, al Centre Pompidou di Parigi e altri musei e festival nazionali e internazionali. Nel 2016 ha girato un video su Pompei che ha avuto molti riconoscimenti nel mondo. Ha appena realizzato un documentario sulla vita dell'artista e regista Julian Schanbel, L'arte viva di Julian Schnabel, uscito nelle sale world wide all'inizio del 2017. Come attore ha prestato il suo volto al documentario di Laura BettiPier Paolo Pasolini e la ragione di un sogno. I fratelli Coen hanno chiamato un personaggio Pappi Corsicato come omaggio nel loro film A proposito di Davis (Inside Llewyn Davis). Vive e lavora dividendosi tra Napoli e Roma. È stato direttore artistico della fondazione "La Colombaia di Luchino Visconti".

 

Per informazioni: Castello di Postignanowww.castellodipostignano.it t. +39 0743 788911 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa: IMAGINE Communication, www.imaginecommunication.eu

Lucilla De Luca, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.cell. 335.5839843Giorgia Assensi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell.347.8951181