Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.imaginecommunication.eu/home/web/components/com_k2/models/item.php on line 763

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.imaginecommunication.eu/home/web/components/com_k2/models/item.php on line 763

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.imaginecommunication.eu/home/web/components/com_k2/models/item.php on line 763

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.imaginecommunication.eu/home/web/components/com_k2/models/item.php on line 763

Displaying items by tag: Hassler Roma

Un menù stellato per le celebrazioni all'Hassler Roma stars

La creatività dello Chef Francesco Apreda nei piatti dedicati all’anniversario dell’albergo di Trinità dei Monti e a Roberto E. Wirth

Roma, novembre 2018. Un percorso di gusto e ricercatezza per un matrimonio dei sensi in omaggio all’Hassler Roma e al suo 125° anniversario e a Roberto E. Wirth, proprietario e General Manager, che ha dedicato 40 anni di attività al suo albergo: questa l’idea di Chef Francesco Apreda che ha creato il menù per la serata del 28 novembre.

Un mix tra i classici della cucina dell’Hassler, rivisitati in chiave moderna, come il cocktail di gamberi in patate novelle e la tartina di polenta, gorgonzola e noci insieme alle creazioni che hanno reso il ristorante stellato Imàgo un punto di riferimento indiscusso, come il risotto cacio pepi e sesami e le capesante impanate e tartufo nero.

E poi una dedica speciale a Roberto E. Wirth e alla sua famiglia con piatti come la tartare di manzo, sesamo e mango e la parmigiana di melanzane; a questi si uniranno alcune specialità svizzere, dalla tipica raclette alla torta grigionese, che verranno create da chef giunti a Roma per l’occasione; e per concludere il ricco menù, prelibatezze dolci create dalla pastry chef Simona Piga e sorprese d’effetto per un gran finale.

Fondato nel 1893 da Alberto Hassler, l’albergo appartiene dagli anni venti alla famiglia Wirth ed è divenuto negli anni punto di riferimento d’eccellenza per il turismo d’elite a livello internazionale, grazie anche alla guida di Roberto E. Wirth, proprietario e General Manager, che con l’occasione, celebra i suoi 40 anni di attività dedicati all’Hassler Roma.

Recentemente ristrutturato, l’Hassler Roma è riuscito a mantenere il suo stile in perfetto equilibrio tra passato, presente e futuro: iconico, leggendario, incomparabile, sulla sommità della scalinata di piazza di Spagna, uno dei luoghi più suggestivi della Capitale e accanto alla chiesa di Trinità dei Monti, rappresenta una delle più importanti realtà alberghiere nel mondo.

Il Presidente e General Manager Roberto E. Wirth, accoglie personalmente gli ospiti con l’eleganza e lo stile che da sempre hanno contraddistinto la storia dell’albergo.

Naturale punto d’incontro dell’elite politica, economica e culturale italiana e straniera, l’Hassler Roma ha avuto il privilegio di accogliere centinaia di personalità internazionali di spicco: la famiglia Kennedy, il Principe Ranieri di Monaco e Grace Kelly, Gabriel Garcia Marquez, Pablo Picasso, Steve Jobs, Tom Cruise, Nicole Kidman, Madonna, Bill Gates, Melanie Griffith, Antonio Banderas, Hugh Grant e George Clooney... sono solo alcuni dei nomi che compaiono sul Libro d’Oro dell’Hotel.

Con le sue 91 camere e suite, tutte arredate e decorate con stili diversi, l’Hassler Roma si propone oggi con un ambiente classico ed elegante dove spiccano anche elementi contemporanei, per un perfetto equilibrio tra passato e presente. Dalle sue camere e terrazze l’Hassler Roma offre panorami unici sulle cupole, i cortili e i tetti dell’intera città.

Al sesto piano troneggia il ristorante panoramico stellato Imàgo condotto abilmente dal pluripremiato chef Francesco Apreda, capace di incantare i palati proponendo la sua egregia interpretazione dell’eccellenza gastronomica italiana rivisitata con il suo inconfondibile stile fatto di memoria, ricerca, gusto e immaginazione.

Grazie all’alta qualità dei servizi dedicati agli ospiti, l’Hassler Roma è la location più prestigiosa della Capitale e la destinazione preferita dai viaggiatori che esigono solo il meglio.

 

Ufficio Stampa:

Ilenia Santarelli
Communications Manager, Hassler Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel.+39 06 69934 642 www.hotelhasslerroma.com

IMAGINE Communication, Lucilla De Luca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mob. + 39.335.5839843 www.imaginecommunication.eu t. 06.39750290

 

Fervono i preparativi a Trinità dei Monti per la serata dedicata all'Hassler Roma stars

Medaglia del Comune di Roma alla carriera di Roberto E. Wirth

Roma, novembre 2018. Giochi di luce e atmosfera retrò, con la città di Roma protagonista insieme ad un omaggio alla Svizzera, per i 125 anni dell’Hassler Roma e i 40 anni di attività dedicata di Roberto E. Wirth, proprietario e General Manager: mancano pochi giorni e l’albergo icona dell’ospitalità di lusso in tutto il mondo si prepara ad accogliere autorità e amici per una serata d’eccellenza ricca di sorprese.

Un gioco di luci sulla facciata darà il via alle celebrazioni, mercoledì 28 novembre, con un effetto suggestivo proprio in cima alla scalinata di piazza di Spagna: da qui gli ospiti verranno guidati in un percorso simbolico di viaggio nella storia di Roma e dell’Hassler, attraverso performance in stile a ricreare quell’atmosfera, fotografie d’epoca e ricordi di un luogo unico al mondo.

Durante la serata verrà consegnata una medaglia di rappresentanza concessa dal presidente dell'Assemblea Capitolina Marcello De Vito come omaggio alla carriera di Roberto E. Wirth; l’Ambasciatrice svizzera Rita Adam onorerà lo storico legame dell’albergo con la Svizzera; in rappresentanza del Sindaco Avv. Virgina Raggi interverrà l’On. Carola Penna, Presidente della Commissione di Roma Capitale Turismo, Moda e Relazioni Internazionali; poi Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro del Comune di Roma. Sarà presente anche il Vice Sindaco e Assessore alla Crescita culturale di Roma Luca Bergamo.  Chiuderà la prima parte dell’evento il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio. Seguiranno amici e ospiti di prestigio per il dinner party.

L’Hassler Roma ha fatto la storia ed è da sempre il punto naturale d’incontro dell’elite politica, economica e culturale italiana e straniera: il Presidente Eisenhower trasformò una delle suite nel suo studio privato; durante la seconda guerra mondiale fu sede delle forze aree americane; Re Gustaf di Svezia invitò a Stoccolma lo chef pasticcere per poter gustare il suo zabaione; Ranieri di

Monaco e Grace Kelly lo scelsero per il viaggio di nozze; Audrey Hepburn ne fece la sua casa durante le riprese di Vacanze Romane e per ogni suo soggiorno in città, tanto da inviare personalmente gli auguri di Natale ogni anno; la principessa Diana amava gustare il Bellini, suo cocktail preferito; nel 1940 aprì il ristorante (ora Imàgo) sul roof, il primo ristorante panoramico mai costruito a Roma; negli anni 60 fu organizzato il primo brunch e nel 1978 il primo cenone di Capodanno, quando gli alberghi erano chiusi per queste iniziative e, ancora, l’Hassler Roma fu il primo albergo a Roma ad inaugurare una Penthouse suite con terrazza privata di 150mq.

Tutti i nomi che hanno firmato il Libro d’Oro rappresentano davvero il gotha a livello mondiale: la famiglia Kennedy, Henry Kissinger, Ronald Reagan, Henry Ford, Arnold Schwarzenegger, Helmut Kohl, Margaret Thatcher, John Major, la principessa Diana, Re Juan Carlos, Gabriel Garcia Marquez, Pablo Picasso, Clark Gable, Ingrid Bergman, Liza Minnelli, Francis Ford Coppola, Steve Jobs, Tom Cruise, Nicole Kidman, Madonna, Bill Gates, Melanie Griffith, Antonio Banderas, Hugh Grant, George Clooney, Russell Crowe e tanti altri.

Fondato nel 1893 da Alberto Hassler, l’albergo appartiene dagli anni venti alla famiglia Wirth: Roberto E. Wirth, quinta generazione della famiglia, accoglie personalmente gli ospiti con l’eleganza e lo stile che da sempre contraddistinguono l’albergo.

Recentemente ristrutturato, l’Hassler Roma è riuscito a mantenere il suo stile in perfetto equilibrio tra passato, presente e futuro: iconico, leggendario, incomparabile, sulla sommità della scalinata di piazza di Spagna, uno dei luoghi più suggestivi della Capitale e accanto alla chiesa di Trinità dei Monti, rappresenta una delle più importanti realtà alberghiere nel mondo.

Con le sue 91 camere e suite, tutte arredate e decorate con stili diversi, l’Hassler Roma si propone oggi con un ambiente classico ed elegante dove spiccano anche elementi contemporanei, per un perfetto equilibrio tra passato e presente. Dalle sue camere e terrazze l’Hassler Roma offre panorami unici sulle cupole, i cortili e i tetti dell’intera città.

Al sesto piano troneggia il ristorante panoramico stellato Imàgo condotto abilmente dal pluripremiato chef Francesco Apreda, capace di incantare i palati proponendo la sua egregia interpretazione dell’eccellenza gastronomica italiana rivisitata con il suo inconfondibile stile fatto di memoria, ricerca, gusto e immaginazione.

Grazie all’alta qualità̀dei servizi dedicati agli ospiti, l’Hassler Roma è la location più prestigiosa della Capitale e la destinazione preferita dai viaggiatori che esigono solo il meglio.

Per ulteriori informazioni:

Ilenia Santarelli, Communications Manager, Hassler Roma

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - Tel.+39 06 69934 642 - www.hotelhasslerroma.com

IMAGINE Communication, Lucilla De Luca mob. + 39.335.5839843

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.imaginecommunication.eu - tel. 06.39750290

Roberto E. Wirth festeggia 40 anni all’Hassler Roma stars

Da General Manager a unico proprietario: l’eccellenza nell’ospitalità

Roma, novembre 2018. Stile, professionalità, accoglienza e attenzione ai dettagli: queste le caratteristiche che contraddistinguono nel panorama mondiale dell’hotellerie di alta gamma, Roberto E. Wirth, che si prepara a festeggiare i 40 anni della sua attività dedicata all’Hassler Roma, con un evento in programma mercoledì 28 novembre, proprio a Trinità dei Monti.

Il suo gioiello, dove negli anni 80 è diventato il più giovane General Manager d’Italia, per poi assumerne l’intera proprietà, compie 125 anni, 40 dei quali lo hanno visto protagonista in prima persona.

Una vera e propria passione la sua, una completa dedizione per quella che considera la sua casa, alla quale si dedica con amore e attenzione, offrendo il suo tocco personale, anche accogliendo personalmente gli ospiti con l’eleganza e lo stile che da sempre contraddistinguono la storia dell’albergo: questo permette all’Hassler Roma di continuare ad essere considerato come uno dei migliori alberghi nel mondo e di essere quell’hotel indipendente che rimane iconico, leggendario, incomparabile.

L’albergo rappresenta, infatti, un fiore all’occhiello per la città, non solo per l’eccezionale posizione in cima alla scalinata di piazza di Spagna, ma proprio per l’impegno e la volontà di Roberto E. Wirth nel continuare a mantenere gli standard elevati, cogliendo ogni mutamento così da poter soddisfare gli ospiti che scelgono Roma e l’Hassler per il loro soggiorno.

“Vogliamo che l’Hassler continui ad essere la location per eccellenza quando si viene a Roma” – afferma Roberto E. Wirth, che considera l’albergo come la donna della sua vita, da accudire, trattare con i guanti di velluto e amare con tutto il cuore. “E se penso al futuro vedo anche una nuova generazione, quella rappresentata dai miei figli che continuano la grande tradizione alberghiera della nostra famiglia.”

Nato a Roma, classe 1950, Roberto E. Wirth, sordo profondo dalla nascita, in grado di leggere le labbra, si è laureato alla prestigiosa Cornell University di New York nel 1975; primogenito di Oscar e di sua moglie Carmen, rappresenta la seconda generazione di proprietari dell’Hotel Hassler nonché la quinta generazione di una famosa dinastia di albergatori svizzeri, la famiglia Bucher-Wirth, che ha lasciato il segno nel settore dell’ospitalità in Italia e all’estero.

La sua vita dedicata all’ospitalità ha permesso a Roberto E. Wirth di ottenere numerosi e prestigiosi riconoscimenti in Italia e all’estero: 3 lauree ad honorem in Scienze Umanistiche - rispettivamente nel 2006 dalla Lynn University in Florida, nel 2009 dalla Gallaudet University a Washington e nel 2016 dalla John Cabot University con sede a Roma; ”Indipendent Hotelier of the World 2005”, uno dei più alti riconoscimenti nel settore, che ha poi dedicato alla sua città natale con una cerimonia con il Sindaco Veltroni, durante la quale ha ricevuto la lupa capitolina, che si può ammirare all’ingresso dell’Hassler Roma; “Leading Legend Award” ricevuto nel 2014 da The Leading Hotels of the World, per il suo contributo all’industria alberghiera e per il suo impegno nell’arte dell’ospitalità indipendente; il Premio Campidoglio per l’Economia, nel 2006, dal Sindaco Veltroni, uno dei riconoscimenti più alti del Comune di Roma, a testimonianza di quanto il suo lavoro e quello della sua famiglia hanno permesso all’Hassler Roma di diventare un simbolo dell’ospitalità romana; il Premio “Marco Aurelio” per il Turismo, sempre nel 2006, dal Vice Sindaco Maria Pia Garavaglia, prestigioso riconoscimento dedicato agli operatori che si distinguono per l’attività compiuta nel settore del turismo romano, a sottolineare l’importanza del turismo per la vita economica e sociale della capitale d’Italia.

Il suo impegno lo vede costantemente attivo per la città di Roma, così come per le associazioni che migliorano le condizioni di vita di chi, come lui, è sordo dalla nascita: per questo ha creato CABBS, già Roberto Wirth Fund, Onlus che offre programmi d’intervento precoce ai bambini sordi e sordo ciechi da 0 a 6 anni e ai loro genitori.

Fondato nel 1893 da Alberto Hassler, l’Hassler Roma appartiene dagli anni venti alla famiglia Wirth. Recentemente ristrutturato, è riuscito a mantenere il suo stile in perfetto equilibrio tra passato, presente e futuro: iconico, leggendario, incomparabile, sulla sommità della scalinata di piazza di Spagna, uno dei luoghi più suggestivi della Capitale e accanto alla chiesa di Trinità dei Monti, rappresenta una delle più importanti realtà alberghiere nel mondo.

L’Hassler Roma ha avuto il privilegio di accogliere centinaia di personalità internazionali di spicco: la famiglia Kennedy, il Principe Ranieri di Monaco e Grace Kelly, Gabriel Garcia Marquez, Pablo Picasso, Steve Jobs, Tom Cruise, Nicole Kidman, Madonna, Bill Gates, Melanie Griffith, Antonio Banderas, Hugh Grant e George Clooney... sono solo alcuni dei nomi che compaiono sul Libro d’Oro dell’Hotel.

Con le sue 91 camere e suite, tutte arredate e decorate con stili diversi, l’Hassler Roma si propone oggi con un ambiente classico ed elegante dove spiccano anche elementi contemporanei, per un perfetto equilibrio tra passato e presente. Dalle sue camere e terrazze l’Hassler Roma offre panorami unici sulle cupole, i cortili e i tetti dell’intera città.

Al sesto piano troneggia il ristorante panoramico stellato Imàgo condotto abilmente dal pluripremiato chef Francesco Apreda, capace di incantare i palati proponendo la sua egregia interpretazione dell’eccellenza gastronomica italiana rivisitata con il suo inconfondibile stile fatto di memoria, ricerca, gusto e immaginazione.

Grazie all’alta qualità dei servizi dedicati agli ospiti, l’Hassler Roma è la location più prestigiosa della Capitale e la destinazione preferita dai viaggiatori che esigono solo il meglio.

Ufficio Stampa:

Ilenia Santarelli, Communications Manager, Hassler Roma

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  Tel.+39 06 69934 642 www.hotelhasslerroma.com

IMAGINE Communication, Lucilla De Luca

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. mob. + 39.335.59839843

 

L’Hassler Roma si prepara a celebrare il duplice anniversario a Trinità dei Monti stars

125 anni dell’iconico albergo noto in tutto il mondo e 40 anni di attività di Roberto E. Wirth all’Hassler Roma

Roma, ottobre 2018. Un albergo, un’icona; una città, un simbolo: è l’Hassler Roma, che si prepara a festeggiare i 125 anni della sua storia gloriosa con un evento in programma mercoledì 28 novembre, proprio in cima alla celebre scalinata di Trinità dei Monti.

Fondato nel 1893 da Alberto Hassler, l’albergo appartiene dagli anni venti alla famiglia Wirth ed è divenuto negli anni punto di riferimento d’eccellenza per il turismo d’elite a livello internazionale, grazie anche alla guida di Roberto E. Wirth, proprietario e General Manager, che con l’occasione, celebra i suoi 40 anni di attività dedicati all’Hassler Roma.

“L’Hassler è la donna della mia vita, una donna da accudire, trattare con i guanti di velluto e amare con tutto il cuore” – ama ripetere Roberto E. Wirth, che con il suo impegno, la sua passione per l’ospitalità e la sua dedizione, ha permesso all’albergo di essere considerato come uno dei migliori in Italia, in Europa e nel mondo.

La serata sarà un omaggio alla città di Roma e alle origini svizzere dell’Hassler, con un richiamo al prestigioso passato e una presentazione delle novità, sempre nel segno dell’eleganza e dello stile che contraddistinguono l’albergo.

Recentemente ristrutturato, l’Hassler Roma è riuscito a mantenere il suo stile in perfetto equilibrio tra passato, presente e futuro: iconico, leggendario, incomparabile, sulla sommità della scalinata di piazza di Spagna, uno dei luoghi più suggestivi della Capitale e accanto alla chiesa di Trinità dei Monti, rappresenta una delle più importanti realtà alberghiere nel mondo.

Il Presidente e General Manager Roberto E. Wirth, accoglie personalmente gli ospiti con l’eleganza e lo stile che da sempre hanno contraddistinto la storia dell’albergo.

Naturale punto d’incontro dell’elite politica, economica e culturale italiana e straniera, l’Hassler Roma ha avuto il privilegio di accogliere centinaia di personalità internazionali di spicco: la famiglia Kennedy, il Principe Ranieri di Monaco e Grace Kelly, Gabriel Garcia Marquez, Pablo Picasso, Steve Jobs, Tom Cruise, Nicole Kidman, Madonna, Bill Gates, Melanie Griffith, Antonio Banderas, Hugh Grant e George Clooney... sono solo alcuni dei nomi che compaiono sul Libro d’Oro dell’Hotel.

Con le sue 91 camere e suite, tutte arredate e decorate con stili diversi, l’Hassler Roma si propone oggi con un ambiente classico ed elegante dove spiccano anche elementi contemporanei, per un perfetto equilibrio tra passato e presente. Dalle sue camere e terrazze l’Hassler Roma offre panorami unici sulle cupole, i cortili e i tetti dell’intera città.

Al sesto piano troneggia il ristorante panoramico stellato Imàgo condotto abilmente dal pluripremiato chef Francesco Apreda, capace di incantare i palati proponendo la sua egregia interpretazione dell’eccellenza gastronomica italiana rivisitata con il suo inconfondibile stile fatto di memoria, ricerca, gusto e immaginazione.

Grazie all’alta qualità dei servizi dedicati agli ospiti, l’Hassler Roma è la location più prestigiosa della Capitale e la destinazione preferita dai viaggiatori che esigono solo il meglio.

Ufficio Stampa:

Ilenia Santarelli
Communications Manager, Hassler Roma

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel.+39 06 69934 642

www.hotelhasslerroma.com

IMAGINE Communication, Lucilla De Luca

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mob. + 39.335.59839843

 

Subscribe to this RSS feed
Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.imaginecommunication.eu/home/web/templates/gk_technews/html/com_k2/templates/default/tag.php on line 114